1

Disneyland vegana, la rivoluzione anche nel mondo dei cartoon

 

Disneyland vegana, la rivoluzione anche nel mondo dei cartoon

Il tempio delle favole e del divertimento che ha accompagnato molte generazioni, mostra la sua sensibilità verso chi ha deciso di difendere tutti gli animali, compresi anche quelli partoriti dalla fantasia di Disney.

Topolino, Paperino, Pluto e tutti gli altri personaggi importanti dei cartoni che hanno reso celebre la Disney come casa di produzione cinematografia e colosso dell’intrattenimento, simbolicamente rappresenta tutti gli animali, per cui la compagnia ha deciso di perseguire la causa vegan inserendo nei vari ristoranti menù vegani molto sfiziosi.

La Disneyland vegana, quindi amplia l’offerta del ristoro nei parchi gestisti, è un chiaro segnale che ha due significati, il primo è che una fetta consistente della popolazione è vegana e numericamente cresce ogni mese, poi c’è anche l’aspetto economico non di poco conto, i vegani sono anche una fonte di guadagno e la Disney non campa d’aria!

Giusto per le prossime vacanze di Natale

Solitamente i parchi della Disney sono una meta turistica di molte famiglie con bambini piccoli, quindi quest’anno le famiglie vegane e i molti vegani che andranno a far visita ai vari parchi americani, potranno mangiare piatti appositamente pensati e creati per loro, con un menù vegano in ogni ristorante del parco.

Questa iniziativa sicuramente coinvolgerà anche il parco Disneyland di Parigi, anche se la nota stampa parlava dei parchi americani, sicuramente riguarderà anche il parco europeo, che già nei ristoranti propone dei piatti vegan, quindi il menù vegano completo può essere solo un passo in più verso il perfezionamento.

Downtown Disneyland vegana

È questo che sta proponendo al momento negli Stati Uniti la Disney, il centro del parco divertimenti, quello dove ci sono i vari store dedicati ai personaggi, con negozi che vendono gadget e i diversi ristoranti e locali di ristoro per grandi e piccini, sarà completamente “veganizzato”, si tratta di una scelta importante per la Disney soprattutto in termini economici.

Per ora possono contare sul ritorno pubblicitario gratuito, poiché la notizia ha comunque fatto il giro del mondo, finendo sui media, blog e social, il tutto a uso e consumo della Disney che ne raccoglierà sicuramente i frutti, ma se queste sono le scelte ben vegano … ops, ben vengano!

Chissà, magari dopo il menù vegano nei ristoranti del parco forse faranno anche un cartone animato a tema, giusto per sensibilizzare e educare i bambini.