1

La salute vien mangiando ma non ditelo al medico

Capita spesso negli ultimi tempi di discutere di salute e alimentazione, specie quando qualcuno sa che sei vegan e che per scelta non mangi niente la cui provenienza prima era un animale che altro non voleva che vivere …

Sorvoliamo un momento sui concetti etici anche se fondamentali, non tutte, ma molte persone, specie in questi mesi dove essere vegan equivale quasi a essere una specie di alieno, si sentono attratte dai vegani principalmente per motivi salutisti, questo ovviamente non è un male, anzi, questo secondo me sta mettendo seriamente in discussione tutto l’apparato medico e credo che nei prossimi mesi ci saranno delle contromisure per contrastare il fenomeno.

Quando s’inizia il cambiamento già dopo alcune settimane, molti piccoli problemi scompaiono, i primi che si risolvono generalmente sono i problemi legati alla digestione, reflusso, mal di stomaco, stitichezza ecc … questi problemi a loro volta ne generano altri tipo il mal di testa, stanchezza cronica ecc …

Il fenomeno della presa di coscienza, non etica in questo caso, ma quella del fatto che la medicina in molti casi forse troppi, non è risolutiva ai problemi delle persone, semplicemente perché si concentra sul sintomo e non sulle cause, le persone quando iniziano a prendere atto di questo ha un progressivo rifiuto della medicina, e si aprono a più ampie soluzioni di tipo naturalistico, l’alimentazione sana tuttavia non è una medicina, ma semplicemente l’atto di mettere in pratica il consumo di alimenti compatibili con il nostro corpo, quanto più sani sarà tanto più saremo in salute.

Il settore medico sicuramente in questo momento è in crisi, il caso dei vaccini obbligatori ne è una prova lampante, probabilmente nei prossimi mesi ci saranno dei colpi da parte del settore farmaceutico, pensare che rinuncino a miliardi di dollari solo perché ci siamo messi in testa di star bene è utopistico, quindi possiamo attenderci di tutto!