1

Buddha Bowl: cos’è e come prepararla – Cucina Light

Le vegan Buddha Bowl sono un modo per riunire colori, semplicità e genuinità del cibo in un unico piatto. Infatti, queste ciotole sono facili da preparare, belle da vedere e possono contenere al loro intorno tutte le sostanze benefiche di cui il nostro organismo ha bisogno per essere in equilibro ed in perfetta salute.

Nutrimento per il corpo e per l’anima…

 Il nome deriva proprio da Buddha e, in particolare, dalla rotondità della pancia con cui viene spesso raffigurato e che ha ispirato il nome “ciotole di Buddha”. Inoltre, ricordano anche i monaci buddisti, che erano soliti bussare di casa in casa e chiedere l’elemosina con una ciotola tra le mani, che veniva riempita con cibo, fiori o offerte simili. Questi piatti ricchi di ingredienti salutari richiamano, appunto, l’idea orientale della gratitudine per i doni ricevuti e quella del cibo come nutrimento per il corpo, ma anche per l’anima.

Ingredienti da utilizzare….

Le Buddha bowl non hanno delle regole rigide di preparazione o dosi specifiche, ma seguono la stagionalità degli alimenti e i principi di un’alimentazione sana e bilanciata; però, a differenza di altri piatti misti, si caratterizzano per la cura con cui vengono selezionati gli ingredienti e per il fatto che ogni elemento deve occupare un suo posto, senza mescolarsi con gli altri. Per preparare una ciotola con tutti i nutrimenti di cui il nostro organismo necessita, sarebbe opportuno utilizzare:

  1. Circa il 15% di Proteine di origine vegetale (legumi, tofu o temphe…)
  2. Circa il 35% di Verdure di stagione cotte (preferibilmente al vapore)
  3. Circa il 35 % di Verdure di stagione crude
  4. Circa il 15 % di Cereali integrali, pseudocerali e carboidrati semplici (riso, orzo, farro, bulghur, miglio, grano saraceno, cous cous..)
  5. Condimento (olio evo, olio di cocco, avocado, thaina…)

I segreti per ottenere una Buddha bowl perfetta sono semplicemente: utilizzare la creatività, scegliere prodotti sempre di stagione e biologici per beneficare al massimo delle loro qualità e seguire i propri gusti per apprezzarne anche il sapore. Una volta scelti gli ingredienti, andranno cotti separatamente e posti nella ciotola, senza essere mescolati tra loro, in modo tale da poterli gustare singolarmente.

Una moda positiva…

Questa tipologia di ricette è diventata un vero e proprio trend soprattutto all’estero, non solo per la le sue caratteristiche salutari, ma anche per la bellezza che si può ottenere dalla composizione finale, perfetta da fotografare e condividere con gli altri. È una di quelle mode che riesce davvero ad influenzare positivamente chi la segue, esteriormente e interiormente, dimostrando che la cucina vegetale può essere genuina, bella e buona allo stesso tempo!

POTREBBE INTERESSARTI: