Yoga potente antidepressivo, big pharma sempre più in difficoltà

Yoga potente antidepressivo, big pharma sempre più in difficoltà

Yoga potente antidepressivo, big pharma sempre più in difficoltà

Che la meditazione e lo Yoga in genere sono dei potenti equilibratori della mente e del corpo è risaputo, questa disciplina molto ferrea contribuisce a rilassare e allontanare lo stress. Infatti, lo Yoga è paragonabile a delle medicine come il Prozac, il suo effetto sulla mente è talmente potente che riesce a riabilitare persone affette da crisi depressive, un bel colpo per le case farmaceutiche!

La meditazione da sempre usata nei paesi asiatici, offre moltissimi vantaggi per la salute e l’equilibrio mentale, combinata con una respirazione ritmica riesce a rilassare tutto il corpo, ossigenando molto meglio i polmoni e il cervello. La respirazione è fondamentale per il benessere fisico, infatti, l’errore che spesso in molti fanno, è quello di respirare con la bocca, specie quando si è affaticati, compromettendo ulteriormente l’ossigenazione del corpo.

Meditazione e respirazione altro che medicine

È la combinazione che distingue lo Yoga da altre discipline, è talmente potente che finisce per agire sul sistema nervoso, allenta la tensione e distribuisce su tutto il corpo un rilassamento muscolare fenomenale. Stando ad alcuni studi praticare questa disciplina, aiuta il recupero sia fisico sia mentale, molte persone che erano solite prendere antidepressivi, grazie alla meditazione hanno smesso di prendere farmaci recuperando gradualmente con lo Yoga.

Non sono mai state attribuite proprietà di questo genere alla meditazione, anche se induce al totale controllo della mente e quindi del corpo, probabilmente queste azioni agiscono positivamente sulla psiche ripulendola dal grigiore delle tensioni e stress. In un prossimo futuro la medicina tradizionale potrebbe essere relegata solo ai casi estremi d’urgenza, mentre per il recupero fisico e mentale tutto potrebbe essere curato con metodi naturali.

La natura è la mamma di tutte le medicine

Lo Yoga è un’espressione dinamica della conoscenza dell’uomo, che già secoli addietro sapeva come trattare sia il corpo sia la mente. Purtroppo negli ultimi 200 anni la scienza ha preferito dimenticare tutto quanto scoperto nei secoli precedenti, questo a favore della chimica e della medicina, che sembrava volesse rivoluzionare il mondo per poi capire che non c’eravamo mossi di un centimetro, anzi, siamo andati indietro.

Dall’alimentazione alla meditazione la medicina non potrà mai ottenere i risultati di una scienza naturale tanto pentente quanto insostituibile!

Continue Reading

Cosa mangiano i vegani?

Cosa mangiano i vegani?

Cosa mangiano i vegani?

Pare che la domanda sia ricorrente, se non altro quando un onnivoro incontra un vegano e inizia una conversazione di tipo alimentare, quindi in questi casi inizia un confronto tra le parti, ma quella più impegnativa è sicuramente del vegano. Infatti, in genere si trova a spiegare differenze, motivazioni e spesso i tanti vantaggi e benefici.

I vegani sono quelli che generalmente hanno fatto una scelta naturalistica, o comunque sono molto legati a tematiche ambientali, ecologiche e soprattutto etiche di difesa e tutela degli animali, quest’ultimo è senz’altro il punto cruciale alla base della scelta alimentare di molti vegani.

Cosa mangiano? Tutto quello che offre la natura

Tutto quanto è di origine vegetale rientra a pieno titolo tra i prodotti commestibili, dall’insalata al carciofo e dall’ananas alla semplice mela, anche se nel mezzo ci sono decine di altri prodotti della terra.

La cucina vegana può essere molto semplice, e in genere è quella tendenzialmente crudista, oppure elaborata al pari dei grandi piatti gourmet di tipo tradizionale, infatti, sono sempre più i ristoranti che offrono una cucina raffinata e molto ricercata, che indubbiamente regge benissimo il confronto con quella dei grandi chef blasonati della Guida Michelin.

Tante verdure, ortaggi, frutta e prodotti pronti

Grazie all’interesse delle aziende agroalimentari sono disponibili sempre più prodotti pronti da cucinare, utili per i vegani impegnati che hanno poco tempo durante il giorno per preparare cibi e mettersi in cucina. Questi preparati ovviamente rispettano non solo la filosofia, ma anche l’aspetto salutista che spesso oltre a quello etico è alla base di questa scelta, quindi tendenzialmente i prodotti pronti sono in genere molto più sani di quelli tradizionali.

Verdure e ortaggi a volontà, ma anche tanta frutta di stagione e secca, non mancano mai i legumi tra i piatti preferiti, mentre per quanto riguarda il pane molti vegani preferiscono quello integrale senz’altro più salutare di quello bianco.

La scelta vegana non è da considerare una dieta, sarebbe solo un grande errore, si tratta di uno stile di vita che abbraccia appunto la vita, stile virtuoso e impegnato nel rispetto della terra e di ogni essere vivente, per questo forse ogni vegano può attingere a grandi benefici per la salute e l’anima!

Continue Reading

Tra spaghetti di verdure e formaggi la grande distribuzione sempre più vegan

Tra spaghetti di verdure e formaggi la grande distribuzione sempre più vegan

Tra spaghetti di verdure e formaggi la grande distribuzione sempre più vegan

Sarà perché ne parlano spesso in Tv? O semplicemente perché i numeri contano? Forse vale di più la seconda ipotesi, la grande distribuzione è sempre più attenta alle esigenze dei vegani, un fenomeno che cresce ogni mese da almeno un paio d’anni.

Chi non ha notato lo scaffale dedicato ai prodotti vegetariani e vegani, è apparso molto timidamente e ora occupa una parte importante e consistente degli scaffali del supermercato. Prodotti che ovviamente non sono consumati solo dai vegani, anche chi non ha fatto particolari scelte alimentari spesso passano davanti allo scaffale del seitan, tofu ecc … o prendono gli hamburger vegetali, insomma vegan piace a tutti a che se molti poi non lo ammettono 😀

Prodotti in costante crescita

La crescita non riguarda solo le vendite, già molto consistenti, ma anche un aumento dei prodotti disponibili e di nuovi brand che si affacciano sul mercato, questo oltre ad offrire una più ampia scelta, si tradurrà in minori costi per i consumatori, infatti, i prezzi dei prodotti vegan stanno lentamente diminuendo rispetto a solo un anno fa, è l’effetto dell’offerta che aumenta.

Uno dei prodotti che vede una forte espansione in questi ultimi mesi, è la produzione di formaggi vegan, un “surrogato” buonissimo fatto con elementi del tutto naturali e che offrono dei gusti pari se non superiori ai classici latticini. La spesa fatta al supermercato per i vegani passa dal banco frutta anche a quello dei freschi, impensabile solo qualche anno fa.

Sempre più prodotti veganizzati

Il formaggio vegan è solo uno dei prodotti sostitutivi per i vegani, una delle ultime novità sono gli spaghetti di verdure, un nuovissimo tipo di pasta il cui componente principale è la verdura, realizzato dall’azienda marchigiana Orsini&Damiani, una linea alimentare che per sottolineare il prodotto si chiama “Mangia Tutto”.

Se la grande distribuzione s’interessa sempre più ai prodotti vegan, e gli stessi produttori sfornano novità vegane, vuol dire che l’interesse è crescente e che il settore è in grado di far generare profitti. Solo in questo modo si possono giustificare tanti investimenti.

La nota è comunque positiva, non solo per i vegani che hanno maggiore offerta e scelta, ma anche quanti non lo sono, hanno una possibilità in più di mangiare qualcosa di diverso, nel complesso il mondo ringrazia!

Continue Reading